Gaspare Polizzi

Accademia delle Arti del Disegno – Firenze

Biografia

Gaspare Polizzi (Trapani, 1955) da sempre è attratto dalla curiosa convergenza tra arte, scienza e filosofia. Grazie ai suoi maestri, Paolo Rossi e Michel Serres, ha coltivato studi convergenti, a partire da Gaston Bachelard, epistemologo e storico della scienza il giorno e cultore dell’immaginario fantastico la notte. Ha poi ritrovato in Giacomo Leopardi una mirabile sintesi tra sapere scientifico, filologico e filosofico, e pratica letteraria e poetica. E non gli sono bastati cinque libri per seguirlo nei suoi percorsi di pensiero e di poesia. L’ultimo è Io sono quella che tu fuggi. Leopardi e la natura (Roma 2015). Ma un sesto è in arrivo, scritto con il fisico teorico Giuseppe Mussardo: L’infinita scienza di Leopardi (scienza express).

Intervento UN GIOVANE CURIOSO CON LO SGUARDO RIVOLTO AL CIELO 

25 APRILE ORE 21.15 

Nella formazione del giovane Giacomo Leopardi e nella sua matura filosofia della natura l’astronomia è un asse scientifico di riferimento, che consente di guardare in modo unitario alla sua opera, legando nello Zibaldone la filosofia speculativa all’interrogativo sulle umane sorti nel disegno arcano della natura madre-matrigna, che farà germinare figure “idilliche” tra le più belle dei Canti e
straordinari spettacoli cosmici nelle Operette. Si seguirà un percorso che parta dalla passione giovanile di Giacomo per l’astronomia per arrivare alla riflessione matura sul cosmo e alla produzione
letteraria e poetica più alta. Entreranno in scena “personaggi concettuali” particolarmente cari a Leopardi come Copernico, Newton e Galilei. Si rintracceranno alcuni temi astronomici e filosofici rilevanti per il suo tempo e per il nostro. Si aprirà infine una finestra sull’infinito e sull’indefinito, che nel suo fascino non cessano mai di sollecitare la nostra curiositas.

Condividi con i tuoi amici:

SCOPRI DI PIU' SU GALASSICA 2019